venerdì 13 novembre 2009

Spiegamento di forze contro i disgraziati

Oltre 60 mezzi blindati e 650 uomini tra poliziotti, carabinieri, finanzieri e perfino la forestale per procedere allo sgombero coatto dell’insediamento di immigrati marocchini a San Nicola Varco, 10 km da Eboli. Quasi millecento braccianti tra i venti e i quarant’anni che faticano dodici ore al giorno per venticinque euro - meno tre che trattiene il caporale. [Manifesto 13-11-09]
Pensierino. Ecco la forza dello Stato che si dispiega inesorabile contro i diseredati. Mentre si garantisce l'impunità eterna dei potenti. Non si colpisce il caporalato [mafioso] e tanto meno le imprese che sfruttano questi "nuovi schiavi" (per non parlare dei grossisti che affamano gli agricoltori imponendo i loro prezzi): le colpe sono tutte degli sfruttati.
Anche Cristo si è fermato a Eboli e non è arrivato a San Nicola di Varco. Il premuroso Cavaliere ha incassato dal Santo Padre un caloroso «Che gioia, rivederla, signor presidente!», quando l'ha accompagnato alla scaletta dell'aereo a Ciampino a Settembre. Così va il mondo: i potenti si sostengono l'un l'altro ed ai diseredati ci pensano i blindati. Lor Signori domani torneranno a parlare di "difesa della vita", ma è la loro che difendono strenuamente.

1 commento:

  1. Ma certo.
    E il nome "partito della libertà" nasconde chi è, l'indebito beneficiario di una 'libertà' dalla giustizia, oltre che dall'etica, nel cui unico interesse è stato governato il Paese negli ultimi lustri.
    Ho fatto mie le motivazioni del 'No Berlusconi day', sabato 5 dicembre a Roma, e cerco di fare un po' di tam-tam.
    Perchè a me sta a cuore più la libertà dei giusti e dei poveracci, che l'impunità di quel mostro.

    p.s.:linko il sito ufficiale dell'evento:
    http://noberlusconiday.wordpress.com/

    RispondiElimina

I commenti non sono moderati. Si confida nei lettori che vogliono lasciare una traccia del loro passaggio.