giovedì 10 giugno 2010

Aquila e Protezione Civile

2 commenti:

  1. ieri ho letto la lettera del Comitato familiari delle vittime della Casa dello studente...Verrebbe da dire "una grande lezione di stile" se non fosse così tragico tutto questo. Si legge "Noi che non avremo più futuro, perché la morte di un figlio azzera ogni prospettiva, siamo stati e siamo capaci di autocontrollo e di rispetto. Atteggiamento di cui il premier dovrebbe fare largo uso in situazioni estremamente delicate, anziché attaccare la magistratura e accusare coloro che sono stati colpiti da lutti indimenticabili e che, forse, si sarebbero potuti evitare. Non si può che gridare Vergogna dinanzi a tanta insensibilità[...]"
    ciao guglielmo

    RispondiElimina
  2. grazie di aver messo la lettera. In questi giorni non leggo neanche i giornali e so a malapena dove sto
    marina

    RispondiElimina

I commenti non sono moderati. Si confida nei lettori che vogliono lasciare una traccia del loro passaggio.