sabato 17 luglio 2010

Nostalgia del presente

NOSTALGIA DEL PRESENTE


Ho nostalgia del presente che vivrò
(l’attesa si accorda con la memoria:
entrambe falsificano quanto più possono
la sventurata realtà. Lo vedi.)

Quali eventi macchineranno di nuovo
la mia partecipazione? Quale variopinto
straccio di passione imiterà
di nuovo la porpora?

Mi stupisce
a che velocità si genera la noia. Se conoscessi
la matematica dei sentimenti correrei
immobile come Achille (l’idea di Zenone)

più lento della tartaruga della mia vita.
Non dobbiamo avere fretta.
Come osare sorpassi con il clacson
quando davanti a te sono imbottigliati gli inferi.

Come posso prevedere qualsiasi cosa accada,
in questo presente così remoto.


Antonis Fostieris

Pensierino. Nostalgia di un presente così "remoto". Spesso mi capita di avere questo sentimento che non avevo mai saputo esprimere. Quasi una estraneità al presente e un rifugiarsi in un passato mitico che parimenti non esiste.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non sono moderati. Si confida nei lettori che vogliono lasciare una traccia del loro passaggio.