martedì 15 marzo 2011

Sopra(tutto)


Nessuno è perso nell'infinito. Terribile è perdersi, sentire di essere persi, nel finito.
Guido Ceronetti, Insetti senza frontiere, Adelphi 2009.


Pensierino. Finito di perdersi ci si comincia a trovare

4 commenti:

  1. E' vero Guglielmo finito di perdersi ci si comincia a trovare è sempre la stessa ruora della vita sempre meravigliosa.
    A presto
    Maurizio

    RispondiElimina
  2. Che bello perdersi, poi ritrovarsi, poi riperdersi e ri-ritrovarsi...
    Giorgio

    RispondiElimina
  3. x Giorgio. Già già ... una fatica che vale la pena -:)))

    RispondiElimina

I commenti non sono moderati. Si confida nei lettori che vogliono lasciare una traccia del loro passaggio.