lunedì 2 maggio 2011

Gretel o del perdersi

perduta? è il bosco
che mi segue, che beve
la mia ombra, mi
svuota, tronco cavo:
io foglia, tra le
pagine di un libro.


Elisa Biagini, Gretel o del perdersi, Einaudi









P.S. sono un po' in disparte dal mio blog: la campagna elettorale impazza ed io con lei impazzo... Ma tra poco è finita.

5 commenti:

  1. Mi piace perdermi quando so di potermi ritrovare.
    Molto bella quella foto

    RispondiElimina
  2. Bellissima foto. E' tua?
    La poesia è incommentabile come lo è, per me, tutto ciò che riguarda l'origine della nostra esistenza ed il senso del nostro "destino"...
    Buona serata, carissimo.

    RispondiElimina
  3. x Giacynta e Angelo Azzurro. Si è una mia vecchia foto del 2003 scattata in una lanca del Ticino...

    RispondiElimina
  4. Bravo Guglielmo bella foto complimenti.

    RispondiElimina

I commenti non sono moderati. Si confida nei lettori che vogliono lasciare una traccia del loro passaggio.