domenica 12 giugno 2011

Festa sarda a Ravello di Parabiago [profonda provincia lombarda]









3 commenti:

  1. solita intuizione Sarda....sapevamo già che c'era un buon motivo per ballare e fare festa!! ;))))))))

    oh...ma che ci fanno i sardi nel profondo Nord?
    ...circa due mesi fa uscendo dall'ufficio (Roma) ho sentito musica sarda per strada...per un attimo ho avuto la sensazione di essere in Sardegna ;)erano insegnati di scuola materna e nido, che protestavano contro la privatizzazione del servizio, i tagli agli organici delle educatrici ed il mancato rispetto del piano assunzionale.

    cosa diceva la canzone in Sardo?
    ti riporto alcuni versi tradotti

    "Cercate di moderare
    Baroni, la vostra tirannia,
    Altrimenti a costo della mia vita
    tornerete con i piedi per terra!
    È già stata dichiarata la guerra
    contro la prepotenza
    Nel popolo la pazienza
    ormai sta finendo.

    2 - State attenti perché contro di voi
    si sta levando il fuoco,
    attenti perché non è un gioco
    questo movimento sta iniziando davvero
    guardate che le nubi
    preannunciano temporale ...
    ...Il popolo che nel profondo
    letargo era sepolto,
    con la forza della disperazione,
    si accorge delle sue catene,
    sa di soffrire le pene
    dell'indolenza antica
    ...Le rendite servono soltanto
    per mantenere amanti,
    per carrozze e livree,
    per servizi inutili,
    per alimentare i vizi,
    per giocare a bassetta,
    e per poter sfogare gli istinti sessuali
    fuori dalla propria casa.

    etc etc...

    RispondiElimina
  2. ah dimenticavo ...i versi di Procurade de Moderare è un inno di protesta scritto alla fine del 1700 da Francesco Ignazio Mannu, Cavaliere e Magistrato..la storia evidentemente non insegna ma si ripresenta con i suoi cicli..

    RispondiElimina
  3. Sono di lontana discendenza sarda (cagliaritana per l'esattezza) e quindi mi piace istintivamente tutto della sardegna a partire dalla lingua -:)
    Non mi lascio sfuggire una occasione di mangiare del buon purceddu (unico strappo settimanale alla mia dieta vegetariana) con sopra una bottiglia di Cannonau e poi seadas con del buon mirto...

    RispondiElimina

I commenti non sono moderati. Si confida nei lettori che vogliono lasciare una traccia del loro passaggio.