venerdì 17 febbraio 2012

La rosa ammalata


O Rose, thou art sick!
The invisible worm,
That flies in the night,
In the howling storm,
Has found out thy bed
Of crimson joy;
And his dark secret love
Does thy life destroy.

Rosa, tu sei malata,
quell'insetto invisibile
che la notte vola
nell'urlo della tempesta
ha scoperto il tuo letto
di gioia color porpora,
e il suo amore oscuro e segreto
la tua vita consuma e distrugge.

(William Blake, La rosa malata)


Pensierino. La Canestra di frutta di Caravaggio ha fatto discutere schiere di critici. La bellissima frutta veniva rappresentata non in una immagine irreale di eterna ed incontaminata bellezza, ma con i segni dell' "invisibile insetto" che la "vita consuma e distrugge". Nulla toglie alla bellezza, le dà solo un limite invalicabile.

Caravaggio, Canestra di fratta, Pinacoteca ambrosiana

2 commenti:

  1. Hai postato una delle più belle poesie di Blake!!!!:))

    RispondiElimina
  2. La caducità delle cose.

    P.S. Bellissimi i versi di Blake. Ho sorriso. Mi chiamo Rosa e adesso sono ammalata. Dentro e fuori. Davvero.

    RispondiElimina

I commenti non sono moderati. Si confida nei lettori che vogliono lasciare una traccia del loro passaggio.