domenica 25 marzo 2012

Salici e pioppi

Nel dolce tempo de la prima etade,
che nascer vide et anchor quasi in herba
la fera voglia che per mio mal crebbe,
perché cantando il duol si disacerba,
canterò com’io vissi in libertade,5
mentre Amor nel mio albergo a sdegno s’ebbe.



Francesco Petrarca, Canzoniere, XXIII






Salici e pioppi nella Valle del Ticino



5 commenti:

  1. "...perché cantando il duol si disacerba..."
    il canto sa alleviare tante pene donando consolazione e leggerezza

    RispondiElimina
  2. Eh si Petrarca ha proprio ragione ! Nella musica ho sempre trovato una gran consolazione -:)))

    RispondiElimina
  3. Grande fotografo Guglielmo, complimenti.

    RispondiElimina

I commenti non sono moderati. Si confida nei lettori che vogliono lasciare una traccia del loro passaggio.