sabato 28 aprile 2012

28 aprile. Sa die de sa Sardigna

Sa die de sa Sardigna, (il Giorno della Sardegna in lingua sarda), è una festa istituita dal Consiglio Regionale il 14 settembre 1993 nominandola festa del popolo sardo. La festa vuole ricordare la sommossa del 28 aprile 1794 che costrinse alla fuga da Cagliari il viceré Balbiano, in seguito al rifiuto del governo torinese di soddisfare le richieste dell'allora Regno di Sardegna per riservare ai Sardi le cariche pubbliche, un Consiglio di Stato a Cagliari, vicino alla sede del Viceré e l'istituzione a Torino di un Ministero per gli affari della Sardegna.

3 commenti:

  1. Che meraviglioso mistero questa terra e questa gente!

    RispondiElimina
  2. cavolo ma sai che non sapevo che fosse stato istituito "un giorno della Sardegna"?
    Ma ricordo la storia e non posso dimenticare l'inno che è stato composto in quell'occasione
    "PROCURADE 'E MODERARE"
    http://www.youtube.com/watch?v=0UvZfvD70aY

    RispondiElimina
  3. eh si Luz , i sardi sono "tosti".
    Janas, il mio legame con la Sardegna è di sangue: un mio avo è partito da Cagliari per sbarcare sul continente a Torino e lì è partita tutta un'altra storia... però ho sempre sentito il fascino della Sardegna fino a quando da tre anni non ho cominciato a esplorarla... Quindi per me sono tutte "scoperte" ...

    RispondiElimina

I commenti non sono moderati. Si confida nei lettori che vogliono lasciare una traccia del loro passaggio.