mercoledì 12 settembre 2012

Libellula

Un'amica mi dice che ha ricevuto in regalo una poesia (l'invidia mi rode immediatamente!)
e cerca di abbinarla ad una foto
nella quale ci siano una libellula ed un orologio.
La poesia fa brutti scherzi ed associa le cose più lontane.
E' la sua forza e la sua debolezza.
Nella mia pedalata serale sulla pista ciclabile che si snoda alla periferia del mio paese,
improvvisamente,
mi sorpassa una libellula:
se ne sta lì davanti alla ruota e per qualche metro mi precede
come un fantastico nocchiero che conduce chissà in quale mondo fantastico.
Così mi decido: devo trovare una libellula,
a tutti i costi !
Il giorno dopo mi munisco di attrezzo fotografico e via, a caccia...
Mi ricordo di averne viste lungo le rive della mia valle,
ma è troppo lontana...
Mi accontento dello stagno nella grande villa di un paese vicino.
Ed eccola... 

2 commenti:

I commenti non sono moderati. Si confida nei lettori che vogliono lasciare una traccia del loro passaggio.