martedì 10 dicembre 2013

Intervallo (3)

Villa Clerici Castelletto di Cuggiono (Mi)

I tre corvi
C'eran tre corvi appollaiati su un albero,- Giù, giù; giù il fieno, giù il fieno. C'eran tre corvi appollaiati su un albero.E ancora giù -C'eran tre corvi appollaiati su un albero. Ed eran neri come mai s'eran visti. E ancora giù, sempre giù, sempre giù. Uno di loro disse al suo compagno: "Dove andiamo oggi a far colazione?" "Laggiù giace, in quel verde campo, un cavaliere ucciso sotto il suo scudo. "I suoi cani gli stanno accucciati ai piedi ché voglion far ben la guardia al padrone. "E i suoi falconi volano con tanta forza che nessun uccello osa avvicinarsi." E allora venne giù una giovane cerva correndo il più veloce che poteva, E sollevò la sua testa insanguinata e gli baciò le ferite, che eran tanto rosse. Allora se lo mise sulla schiena e lo portò ad una fossa di terra; Lo seppellì prima che fosse giorno.Lei stessa era morta prima facesse sera. Dio mandi ad ogni gentiluomo dei falconi, dei cani e un'amante così.





1 commento:

I commenti non sono moderati. Si confida nei lettori che vogliono lasciare una traccia del loro passaggio.