giovedì 29 gennaio 2015

Dalla parte di Erri de Luca

"Più democratica e civile della lotta dei No Tav non ne conosco", ha detto lo scrittore De Luca prima dell'apertura del processo che lo vede imputato di "istigazione a delinquere". 
"Vorrei sapere - ha aggiunto - se ho davvero istigato qualcuno, e chi".
''Se sarò condannato non farò ricorso. Quello che ho da dire è quello che ho già detto".

Inutile dire che sto dalla parte di Erri de Luca e dei NO TAV. I delinquenti, i mafiosi, i corrotti stanno dall'altra parte. La magistratura dovrebbe cercare lì i delinquenti.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non sono moderati. Si confida nei lettori che vogliono lasciare una traccia del loro passaggio.