mercoledì 15 maggio 2013

No TAV, le provocazioni le rimandiamo al mittente

Da una parte ci stanno i Cittadini che chiedono rispetto per il territorio e le persone che vi abitano e lavoro per i propri figli





Dall'altra ci stanno questi signori...

Non si vede il Sindaco di Torino (Piero Fassino), ma c'era anche lui
tra i grandi sponsors della TAV.

da Radio Onda d’Urto – Un’iniziativa diretta contro il cantiere Tav di Chiomonte sarebbe avvenuta la notte scorsa: il condizionale è d’obbligo viste le fonti, ossia media e politici Sì Tav. Secondo Repubblica, La Stampa e il senatore Pd Stefano Esposito, attorno alle tre di notte alcune decine di persone sarebbero riuscite a entrare nel cantiere, mettendo fuori uso alcuni cancelli e macchinari. I manifestanti sono stati poi respinti con idranti e lacrimogeni da polizia e carabinieri, asserragliati in cantiere. Domani intanto il movimento No Tav ha annunciato un “comitato d’accoglienza” per i tecnici della società Ltf, incaricati di incontrare – singolarmente – i cittadini colpiti dagli espropri. “Per l’ennesima volta – si legge su NoTav.info – i signori del treno inutile vogliono ammaliare la popolazione valsusina con compensazioni e confronti fittizi. L’unica risposta possibile è che per tutto questo non sia più spazio”.

3 commenti:

  1. Sulla prima foto l'ho fatta a Genova due anni fa e l'ho rifatta la settimana scorsa..
    ne vale davvero la pena
    Maurizio

    RispondiElimina
  2. Bellissima guida, complimenti! Una domanda: cosa accade se distribuisco un tema da me creato e ho necessità di comunicare un aggiornamento? Come posso far si che appaia tra gli aggiornamenti segnalati da WP? Grazie :-)

    RispondiElimina
  3. Caro Anonimo non ho capito. Intendi tra le pagine che segnalo io tra le "Affinità" di questo blog ? Se mandi un indirizzo di un blog NOTAV lo posso inserire io tra queste pagine ed automaticamente ad ogni nuovo articolo compare nella lista.

    RispondiElimina

I commenti non sono moderati. Si confida nei lettori che vogliono lasciare una traccia del loro passaggio.