giovedì 20 marzo 2014

Allontanamenti

Mappa dell'allontanamento. Devo confessare che non sono un habitué dei viaggi esotici, anzi le mie "uscite" si possono ridurre a due. Quindi le Agenzie di viaggio non sono molto contente di me. 
Volevo fare un viaggio a Cuba, ma sono intervenute questioni (i dané) che mi hanno fatto dirottare verso un'altra meta. Anche la crociera è stata la prima e quindi per me, almeno, una novità. 
Malpensa alle 16.30 di sabato 8 marzo era affollata di gente e il volo Meridiana portava una combriccola di 120 persone tutte sulla MSC Musica attraccata ad un porto secondario di Santo Domingo (un'area recintata e protetta da un imponente servizio d'ordine. Una schedatura (con tanto di foto)  all'arrivo con la consegna di una carta magnetica (associata immediatamente ad una carta di credito) che diventava la "moneta" della nave, ma anche il pass per uscire, entrare nelle camere, prenotare una qualsiasi cosa.
A qualcuno un ambiente così può rassicurare, a me personalmente mi infastidisce abbastanza. 
Ore 23 la nave parte per La Romana, prima tappa sulla stessa isola di Santo Domingo. Si viaggerà sempre di notte attraccando la mattina nel porto d'arrivo dove i passeggeri potranno andare per conto loro o seguire le "visite guidate" dell'isola con pullman e guide.
La Romana è uno spaccio recintato, fuori occorre prendere mezzi locali per raggiungere le spiagge.
Preferisco la piscina di acqua di mare al 13 piano della nave.
Alle 14 partenza per St. John's dove si arriva alle 13 del giorno successivo (è il tratto più lungo). Visita alla Rocca dell'Ammiraglio Nelson e poi in spiaggia (niente di ché).
Durante l'attraversata si vede in lontananza Montserrat  isola contesa tra francesi e inglesi e poi finita tra le terre oltremare del Regno Unito. 
Da St. Johon's partenza per Fort de France (arrivo alle 6 del mattino).  Visita alla piantagione Clement con il suo bellissimo parco ricco di piante alcune secolari, alla casa del proprietario e poi , naturalmente, assaggi di rum alla distilleria e . Ore 21,30 partenza per Port a Pitré dove si arriva alle 7 del mattino. Gita alla cascata del gambero e poi al Parco botanico Vallombrosa che raccoglie centinaia di orchidee e di altre piante. Anche qui non si poteva non visitare la distilleria Karukera e gustare un buon rhum vieux agricole (rientro alle 14). Alle 20 la nave parte per Philipsbrug (St. Maarten). La visita del paese è abbastanza deludente: molto traffico, molte banche (paradiso fiscale) , prezzi altissimi. La sera partenza per Road Town (Tortola) : bella passeggiata a mare.  
Ultima tappa Santo Domingo con arrivo al porto principale. In mattinata ultima visita guidata alla città: la cattedrale gotica (con un bellissimo crocefisso di Velasquez e un altare alla Madonna intagliato), casa di Cristoforo Colombo e giro nella parte vecchia della città coloniale. Sicuramente la gita più interessante del viaggio.






Santo Domingo, la casa di Cristofro Colombo, la chiesa dei Gesuiti e la Cattedrale
















giovedì 6 marzo 2014

Sottosopra

Si apre un grande respiro di speranza nel sapere che esiste un mondo tutto sottosopra...

Una lanca del Ticino di Galliate

martedì 4 marzo 2014

Chopin suonato da Lang Lang


Si può storcere il naso fin che si vuole, ma questo pianista mi emoziona.