martedì 29 marzo 2011

La Merope (Dramma per musica in tre atti di Apostolo Zeno, riveduto da Domenico Lalli. Musica di Geminiano Giacomelli 1692-1740)



Sposa, non mi conosci…
Madre… tu non m’rammenti!
Cieli, che feci mai!
E pur sono il tuo cor…
Il tuo figlio… Il tuo amor…
La tua speranza!
Parla… ma sei infedel!
Credi… ma sei crudel!
Morir mi lascerai… mi lascerai morir…
o Dio, manca il valor e la costanza.

Pensierino musicale. Quelle cinque scale di sette note iniziali sono di una drammaticità "annunciata": la madre (regina) spodestata dal tiranno non riconosce il figlio che ritorna dopo anni di esilio già uomo fatto.



Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non sono moderati. Si confida nei lettori che vogliono lasciare una traccia del loro passaggio.