lunedì 13 febbraio 2012

Manca il colore

Ci sono sapori che scatenano ricordi. Mi è capitato oggi: aprire un pacchetto di taralli al finocchio e cominciare ad assaggiarne qualcuno, berci sopra due dita di Martini dry con una spruzzata di limone e qualche goccia di vino bianco ed ecco fatto. Pensieri ed immagini, volti, situazioni, tutto immerso in una tenerezza, in morbide atmosfere, in foto leggermente sfocate ai bordi. Ma mi accorgo che manca solo il colore. Cosa vorrà dire?



3 commenti:

  1. che hai impostato il bianco e nero sulla macchina fotografica?? :-))
    perdona la mia battutona ma oggi sono così, svolazzo leggera...

    RispondiElimina
  2. Eh si, Onda... può essere -:)
    Mi piacerebbe poter fare la stessa cosa con la vita: schiacci un pulsante e la trasformi in b/n , carichi i contrasti e così riesci a distinguere bene ciò che è bianco da ciò che è nero. Sarebbe comunque una forzatura che forse non porterebbe grandi vantaggi. Alla fine devo dire che per fortuna che anche il b/n ha un sacco di grigi e infinite sfumature che sono il bello della vita....

    RispondiElimina
  3. Forse la differenza tra "colore" e "non colore" è spesso labile e soggettiva, forse il b/n e il colore sono solo modalità diverse per leggere la stessa realtà. Forse ciò che è veramente importante è l'intensità e la profondità con cui guardiamo quella realtà, la nostra capacità di saper cogliere le infinite sfumature che la caratterizzano. Forse il vero problema è quando vediamo le cose o solo in bianco o solo iin nero o in unico colore.
    Preferisco sempre “e-e” ad “o-o”, bianco e nero, e a volte grigio, a bianco o nero. E perchè no, mi piace il rosso e il blu e il verde e il lilla e l'azzurro e l'indaco e l'amaranto e...

    RispondiElimina

I commenti non sono moderati. Si confida nei lettori che vogliono lasciare una traccia del loro passaggio.