martedì 30 agosto 2011

E il sasso resta, ma l'acqua scorre. Omaggio all'amico Giulio Stocchi, poeta.

3 commenti:

  1. Grazie a Giulia e Luz, naturalmente... ma io non ho fatto niente...ho solo presentato l'amico Giulio Stocchi , poeta milanese schivo e fuori dal coro...

    RispondiElimina

I commenti non sono moderati. Si confida nei lettori che vogliono lasciare una traccia del loro passaggio.

Ottobre 1943, il Vesuvio si sveglia al rumore dei bombardamenti

Pensierino . Il Vesuvio ne ha viste tante sotto di sé ed ogni tanto anche lui fa sentire la sua voce potente che sovrasta il rumore ...