martedì 18 gennaio 2011

Mistero buffo, uno spettacolo di oggi e di 45 anni fa

Due settimane fa ho rivisto, al Teatro Nuovo di Milano, Dario Fo e Franca Rame nel loro ultimo lavoro che non è altro che un collage dei monologhi più famosi del Mistero buffo. Nell'introduzione Fo diceva che sono ormai 45 anni che porta in giro questo spettacolo ed allora ho cominciato a fare qualche conto.
In effetti ho visto Mistero buffo la prima volta a Galliate (No) in una vecchia sala da ballo abbandonata (Il cinque lo chiamavano) nel 1969 , due o tre anni dopo l'uscita dello spettacolo. La sala era gremita e allora ogni uscita di Dario Fo era occasione di polemiche e denunce che immancabilmente arrivavano dai soliti bacchettoni "difensori dei sacri valori della religione" che non si sa bene cosa difendessero e perché andassero inspiegabilmente a vedere lo spettacolo. Forse era per farsi scandalizzare...
Anche quella volta ad un certo punto dello spettacolo la tensione era diventata alta quando aveva fatto ingresso nella sala un signore con una strana cravatta a forma di bandoliera che subito era stato invitato ad allontanarsi perché si trattava di uno spettacolo "privato". Come escamotage infatti gli organizzatori avevano adottato la formula dello spettacolo privato di una Associazione (l'ARCI).
Devo dire che nello spettacolo 2010 si vede un Dario Fo grande, ma assai più contenuto nei gesti e nei movimenti (ha la sua brava età), mentre trovo che Franca Rame più invecchia e più migliora nelle sue interpretazioni sia drammatiche che burlesche.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non sono moderati. Si confida nei lettori che vogliono lasciare una traccia del loro passaggio.