lunedì 28 maggio 2012

Il sambuco non è poi così amaro

Qualche post fa ho scritto del gusto amaro del sambuco, ma , come mi càpita spesso, mi sono dovuto ricredere. Una mia cugina mi ha magnificato proprio la marmellata di sambuco e allora eccola qui.
Ingredienti:
SAMBUCO 1 KG
LIMONE         1
ZUCCHERO 300 GRAMMI
PECTINA (FACOLTATIVO) 1 BUSTA

Il sambuco cresce spontaneo in quasi tutta l'Italia: per procurarvelo  basta quindi fare una passeggiata in campagna o in montagna nel mese di Agosto. Altrimenti chiedetelo ad un buon ortolano e ve lo procurerà facilmente.
Pelate il limone (che dovrebbe essere di agricoltura biologica) e tritate la scorza.
Strizzate poi il succo sulle bacche di sambuco che avrete lavato per bene.
Aggiungete lo zucchero mescolate bene e lasciate riposare per una notte.
Tritate la scorza di limone.
Versate le bacche di sambuco e il loro sugo in una pentola bella grande perchè la marmellata aumenta molto di volume quando prende il bollore.
Unire la scorza di limone e la pectina se la usate. Ve la consigliamo perchè abbrevia i tempi di cottura (il che permette di conservare meglio le proprietà della frutta) e permette di usare meno zucchero, pur essendo certi della conservazione.
Rimescolate bene la marmellata fino a che non comincerà a bollire, poi fatela addensare a fuoco bassissimo.
Quando avrà la consistenza voluta  spegnete la fiamma e invasate subito in vasi pre riscaldati.
Ricordate di proteggere le mani con un guanto da forno o con una "presina" perché la marmellata bollente può causare ustioni gravi.
L'invasatura a caldo è garanzia di conservazione: se utilizzate vasi con la guarnizione in gomma non è necessario farli bollire.
Se invece usate vasi a capsula dovete ottenere il "sotto vuoto" facendoli scaldare a vapore o a "bagno maria" per almeno 20 minuti. In questo modo la marmellata durerà più a lungo.
La ricetta la trovate qui con le immagini.
Pensierino. Vabbè ci sarà sempre il solito brontolone che dirà "Anche l'amaro sambuco con 300 grammi di zucchero diventa buono". Si ma in questa marmellata la proporzione tra frutta e zucchero è (abbondantemente) a favore della frutta (ma il sambuco è un frutto? Mah!). Poi c'è il limone. Insomma è una marmellate che vira decisamente verso l'amaro.

4 commenti:

  1. Ricetta irresistibile, Guglielmo.
    Ho idea che sarà dura procurarsi le bacche del sambuco ma proverò. :)
    Ciao!

    RispondiElimina
  2. x Giacy. Non so in che brulla landa del pianeta abiti. Qui da me (nel Parco del Ticino) il sambuco è endemico, lo trovi ovunque. Il problema è che devi aspettare che sia maturo e quindi la fine di agosto...
    ciao

    RispondiElimina
  3. Dimenticavo. La forza di questa ricetta è l'essenzialità che è l'aspetto che più mi affascina (ed ingolosisce) in cucina. Diffido dei piatti troppo elaborati !

    RispondiElimina
  4. pure io la penso così :)
    p.s.
    non abito in una brulla e arida landa ma nel verde Veneto

    RispondiElimina

I commenti non sono moderati. Si confida nei lettori che vogliono lasciare una traccia del loro passaggio.