mercoledì 16 giugno 2010

C'è qualcosa



C'è qualcosa di magico nelle spighe che dondolano al vento
qualcosa che non si può descrivere a parole e nemmeno con una fotografia,
ma è evidente a tutti.

6 commenti:

  1. E' vero :) è fantastico vedere il vento che sospinge le spighe!

    RispondiElimina
  2. è vero, è evidente a tutti. a qualcuno che sa fotografare è più evidente :-)
    marina

    RispondiElimina
  3. il tuo pensierino mi piace, ma non credo sia evidente a tutti: qualcuno si distrae o, peggio, dà per scontato quello che tu chiami appropriatamente dondolio, come se quella danza fosse dovuta ecco.

    RispondiElimina
  4. usi le immagi altrettanto bene cone le parole.
    Mi piace!

    RispondiElimina
  5. Ritorno a casa in bicicletta, solitamente alle tre del pomeriggio. Orario impraticabile per il gran caldo. Ma io amo quel momento e quel calpre che mi avvolge come un fiato. Mi addentro in una piccola e ancora dimenticata strada di campagna, per godermi le distese di spighe (orzo?) che ondeggiano sensuali appena mosse dal vento caldo. Sprigionano un profumo di terra gravida, dolce e penetrante.Dura un attimo. Ma mi basta. E'quasi una promessa.... elena

    RispondiElimina

I commenti non sono moderati. Si confida nei lettori che vogliono lasciare una traccia del loro passaggio.