lunedì 10 ottobre 2011

Sesso e terza età (ma nessuno sa dire quando inizia questa benedetta terza età)

Lo devo dire. Lo so , lo so... mi attirerò dietro un sacco di critiche e di proteste soprattutto delle lettrici di questo blog. E' vero , l'età mi consiglierebbe prudenza. Ma forse la stessa età di permette di sbilanciarmi con leggerezza, senza badare alle reazioni o, meglio, sfruttando le reazioni per affondare le mie provocazioni. Dunque...

Le donne sono disinteressate al sesso. Non so perché. E' uno dei misteri che circonda la loro personalità. C'è il mito che loro ne possono fare a meno, lo vivono come una faccenda da "sbrigare" velocemente. Avanzano anche giustificazioni di tipo biologico-psicologiche. Sono sempre più "scocciate" dalle avances dei loro partner che devono "starsene tranquilli" al loro posto. Questa, naturalmente, è una cosa incomprensibile agli uomini. O almeno (non vorrei generalizzare, perché anche tra gli uomini ci sono fior di ipersensibili), almeno a me è assolutamente incomprensibile. Da qui nasce la dissimulazione che prevede una strana commedia: è l'uomo che chiede di fare l'amore e la donna, a enne condizioni imprevedibili, lo concede. Uno pensa  il sesso che si è liberato dall'obbligo riproduttivo e raggiunge la terza e la quarta età dovrebbe essere vissuto con più serenità... E invece no, sembra sia un "fastidioso avanzo" di altri tempi...

Mi sbaglio?

PS No, non dovevi scriverlo questo post ! Cosa ti è saltato in mente ???

9 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Se l'eta non conta quando finiscono le parole inizia l'amore.

    RispondiElimina
  3. Le donne sono disinteressate al sesso????
    Guglielmo o ti sbagli clamorosamente, o io sono clamorossamente un uomo!
    continuo a leggere
    "lo vivono come una faccenda da "sbrigare" velocemente"... ecco, stai generalizzando, la cosa che meno sopporti poi! quindi non dico più nulla, va...è tutto sbagliato, e poi hai rimediato col post successivo :)

    RispondiElimina
  4. Vabbè , me la sono cercata... Non replico, muto e contrito -:(

    PS Mat scrive e poi cancella... forse pentita di quello che aveva scritto... sono in buona compagnia...

    RispondiElimina
  5. Perché vergognarti di questo post, Guglielmo? Purtroppo spesso è cosi. Ci sono donne disinteressate al sesso perché stanche per il troppo lavoro, per i figli da crescere, perché spesso “sole” anche se con una figura maschile a fianco, perché, sovente, “oggetto di consumo”, perché si sentono vecchie in una società dove ormai donna=bellezza=gioventù, perché hanno uno stile di vita che non le gratifica… se poi si aggiungono i sensi di colpa, i condizionamenti psico-socio-culturali, allora il problema di una sessualità appagante per luna donna diventa ancora più difficile. La sessualità libera e consapevole è uno degli elementi fondamentali della natura umana, è un diritto e bisogna conquistarlo, a qualsiasi età.

    "Riguadagnate e reclamate la vostra sessualità.
    Celebratela, godetela, possedetela!"
    Neale D. Walsch in "Conversazioni con Dio"

    RispondiElimina
  6. ahahahah ... no,no ... lo riscriverei e riaffermerei ogni parola, subito se avessi salvato il commento.
    Dicimao che era in linea con il commento di di Aria.
    Anzi mi scuso, ma ho fatto un errore tecnico.
    Magari se mi verrà l'ispirazione lo ri-posto più tardi qui sotto. Ciao Guglielmo... :-)))

    RispondiElimina
  7. ... e diciamo anche che quando sono in macchina con questo "aggeggio" infernale è meglio che non posto commenti :-))))

    RispondiElimina
  8. x Mat . Il commento mi è arrivato per posta e lo ri-posto qui sotto (così la frittata è completa)...

    Maddai ... :-)...
    il sesso lo si vive con serenità quando è vissuto con naturalezza e senza tabù di sorta. Io non so le altre donne, in generale, ma io non ho mai vissuto il sesso con disinteresse o come un "fastidioso avanzo".
    Nemmeno ho mai fatto stare al suo posto il mio uomo perché ero io a concedere e lui a chiedere.
    Capita invece, questo si, che si lasci l'uomo a chiedere o fare il primo passo, per il gioco delle parti.
    Piace di più esser preda che cacciatrici, anche se qualcuno dirà il contrario e mi smentirà, ma sono certa che, salvo alcuni momenti dove anche in una donna scatta quella voglia di "predare" con l'iniziativa di una maliziosa voglia di conquista, solita dei maschietti, il vero piacere di un femmina è lasciare che si Lui a conquistare l'attimo.
    Dopo tutto è possibile...

    A proposito, l' "Università della terza età" è aperta a tutti coloro che hanno compiuto i 35 anni...dunque, a quanto pare, inizia presto questa "età" ...

    Mat

    RispondiElimina
  9. ahahaha... perfetto!!!

    speriamo sia una frittata commestibile, sarebbe anche ora di festeggiare. Ovviamente per farmi perdonare io porto un vino doc. :-)

    RispondiElimina

I commenti non sono moderati. Si confida nei lettori che vogliono lasciare una traccia del loro passaggio.