mercoledì 23 settembre 2009

Il partito delle libertà (di evadere)



Da pensionato faccio qualche lavoro di consulenza per arrotondare la pensione, ma soprattutto per far funzionare un po' il cervello. Non troppo, però: mi sono imposto di lavorare al massimo tre giorni la settimana. Lavoro regolarmente denunciato al fisco e sul quale pago di tasse mediamente il 38% + le varie addizionali.
Quando sento che chi ha esportato illegalmente capitali all'estero pagherà se rientra in Italia col suo denaro il 5% (al massimo) mi viene un gran nervoso. Come immagino alla stragrande maggioranza dei lavoratori dipendenti.

5 commenti:

  1. Sono arrivata sul tuo blog ed ora "camminerò" con grande piacere.
    Sono attenta,curiosa,amo la compagnia intelligente, specie disincantata e ironica.
    A presto, Angelapia

    RispondiElimina
  2. capire tu non puoi(?)... tu chiamale se vuoi :)) "Evasioniii"....

    un gran nervoso eh?.."sapendo che quel che brucia non son le offese"..quanto l'esser presi per i ...

    RispondiElimina
  3. @Angelapia. Ben arrivata e buona lettura -:)))

    RispondiElimina
  4. @Janas. Cos'è la terapia "canta che ti passa" ? Ciao

    RispondiElimina
  5. e come non incazzarsi? tutto questo nervoso finirà per logorarci giacché di motivi ce ne offrono ogni giorno! Consiglio di depositare all'estero i tuoi onesti guadagni. ciao Guglielmo, fa ridere anche pensare "tieni duro" (perché l'ho pensato)

    RispondiElimina

I commenti non sono moderati. Si confida nei lettori che vogliono lasciare una traccia del loro passaggio.