domenica 4 settembre 2011

Il (perfido) pescatore e la trotella



TRADUZIONE ITALIANA 
In un chiaro ruscelletto,
guizzava lieta e svelta
la trota capricciosa,
veloce come una freccia.
Io stavo sulla riva
e osservavo in dolce calma
il bagno del bel pesciolino
nel limpido ruscelletto.

Un pescatore con la lenza
si mise sulla sponda
e guardò, a sangue freddo,
dove andava il pesciolino.
Fin che l'acqua chiara,
pensavo, non verrà meno,
non potrà catturare la trota
col suo amo.

Ma infine al disonesto
l'attesa sembrò lunga. Rese
il ruscello torbido, il perfido,
e prima che me ne accorgessi,
fece scattare la sua lenza,
il pesciolino si agitava, preso,
ed io col sangue sconvolto
guardai la vittima ingannata.


(traduzione di Amelia Maria Imbarrato)

1 commento:

  1. La leggerezza di Shubert rende sostenibile anche il perfido ed i suoi inganni. Potenza dell'arte.
    Ciao e grazie!

    RispondiElimina

I commenti non sono moderati. Si confida nei lettori che vogliono lasciare una traccia del loro passaggio.