martedì 6 settembre 2011

Profumo di donna e non solo...

Entro nella stanza del BeB di Alagna ed un profumo mi assale. La memoria va a mia zia F. , in casa sua c'era questo profumo che non so descrivere, ma che è emerso dalla memoria, nitido, come se avessi di fronte la persona che conoscevo. Forse è fragranza di lavanda, forse potpuorri, ma nelle case di montagna potrebbe essere anche mela cotogna. All'Unione alagnese, dove la sera mi rifugio per mangiare qualche piatto tipico, sulla finestra ci sono vasi di vetro pieni di mele bitorzolute di montagna (bruttissime a vedersi ma profumate), rami di larice odorosi, limoni e rose appassite per "profumare" l'ambiente in modo naturale. Meglio di quei diabolici apparecchi che sembrano andare per la maggiore nelle case che spruzzano essenze artificiali comandati da un temporizzatore dai nomi "inqualificabili" tipo snif, frizzi, puzzastop...
L'odore appartiene a quella parte "antica" del cervello che ci ricollega al nostro passato animale e che è molto sviluppato in me (evitare battute!), non solo per ragioni direi professionali (non ve l'ho mai detto, ma sono un "chimico"). Mi piacciono gli odori ed i profumi ed in genere li "riconosco".
Ecco come ricordo mia zia F..  

6 commenti:

  1. Allora è per questo che ci frequentiamo via etere... :-)

    RispondiElimina
  2. SOno forse questi i ricordi piu belli che condividiamo con la nostra vita.
    Ciao Guglielmo


    Maurizio
    Cartatadiresche.blogspot)
    (anonimo per caso)

    RispondiElimina
  3. x Giacy. Non ho capito esattamente per cosa, ma ci sarà qualche affinità -:)))

    x Maurizio. Si , non c'è dubbio, funzionano persino meglio delle foto -:)))

    RispondiElimina
  4. Sfruttavo la tua tripla valenza ( chimico , internauta e sniffatore - in senso letterale, s'intende - ) e quella altrettanto tripla dell'etere ( molecola , elemento di trasmissione, sostanza particolarmente odorosa :-)))
    p.s.
    la mia materia preferita era la chimica.

    RispondiElimina
  5. Ho scritto un post tempo fa su questo argomento, anche se in termini più "poetici", come sai.

    Concordo pienamente con te.
    Io dipendo completamente dagli odori, le mie scelte personali fino ad arrivare a quelle più pratiche del quotidiano dipendono dagli odori.
    Un caro saluto. Mat.

    RispondiElimina
  6. L'odore è traccia indelebile della memoria. In fondo siamo più animali di quel che pensiamo. Per fortuna.
    biblioceca.ilcannocchiale.it

    RispondiElimina

I commenti non sono moderati. Si confida nei lettori che vogliono lasciare una traccia del loro passaggio.