mercoledì 24 dicembre 2008

Agitata da due venti, Antonio Vivaldi - Cecilia Bartoli




TESTO DEL LIED

"Agitata da due venti"
di anonimo

Agitata da due venti,
freme l'onda in mar turbato
e 'l nocchiero spaventato
già s'aspetta a naufragar.
Dal dovere da l'amore
combattuto questo core
non resiste e par che ceda
e incominci a desperar.



Ridente al calda. Cecilia Bartoni canta K 152 di W.A. Mozart



Ridente la calma nell' alma si desti;
Ne resti più segno di sdegno e timor.
Tu vieni frattanto a stringer mio bene,
Le dolce catene si grate al mio cor.



Commento. E' il mio augurio: guardiamo alle cose belle e buone che ci offre la vita, non cediamo alla disperazione.

7 commenti:

  1. Ridente la calma
    Nell'alma si desti
    Ne resti un (più) segno
    Di sdegno e di timor
    .......

    mozart
    l'aria piu dolce e piu consolante che esista, molto bella nella versione di quella nazista di elisabeth schwarkopf, "pronunzia" a parte

    francesca2

    RispondiElimina
  2. Ti voglio lasciare volentieri un augurio sincero di Buon Natale a te, a coloro che ami ed ai tuoi lettori.

    RispondiElimina
  3. resto dell'idea che i lied siano molto piu belli cantati dai tedeschi, c'è troppa passione, troppi arricchimenti, il lied diventa una cantata da opera e perde il senso profondo e malinconico della musica liederistica
    mi piace immaginare che non ci sia bisogno di una gran voce per cantarne uno ma di aver provato nel profondo le cose che in esso si raccontano
    ciao viperamente
    francesca2

    RispondiElimina
  4. @francesca2. Mi fido sulla parola sulla cantata tedesca. Ma anche sotto l'albero di Natale girano vipere? Si è persa la tradizione di essere buoni almeno un giorno l'anno... Ciao ciao

    RispondiElimina
  5. eddai...rido...da un ateamangiapreti che poteva uscire, da melomane ( e non lo sono) allieva della barcaccia mi permetto cattiverie solo per sorriderne io stessa è che a me le riccioline non sono mai piaciute, mi danno ai nervi e la terza età mi permette di essere malmostosa anche con loro, sai quelle stranezze per cui le bionde guardano con sospetto le more e viceversa, stupidaggini...sono solo stupidaggini, e io sono in cucina da due giorni per far felici tutti e se guardo i piatti da lavare mi vien da piangere con qualcuno dovevo pur prendermela.....rido

    RispondiElimina
  6. uh la Barcaccia...la sento sempre anch'io... ci saranno i fans della barcaccia da qualche parte?

    RispondiElimina

I commenti non sono moderati. Si confida nei lettori che vogliono lasciare una traccia del loro passaggio.