lunedì 8 marzo 2010

Permessi, file, orari, regole: due pesi due misure

L'amico Vit. mi scrive:


Per quello che vale io ho assistito a un fatto: una signora con tre figlie al seguito si è vista respingere il permesso di visitare il figlio detenuto a S.Vittore dal Magistrato al Tribunale di Milano , che doveva darlo, per la mancanza del timbro della Pretura di Trapani su un documento, per altro firmato dal Magistrato. La signora era partita il giorno prima dalla Sicilia arrivata alle 00.30 a Milano e si era messa in fila alle 5.00  davanti alla porticina dell'entrata familiari, (ora che si forma la fila, ogni giorno meno il lunedì) per quando si apre alle 8.30. Respinta perché mancava la firma del Magistrato che dava il permesso di visita, aveva dovuto cercare il Tribunale (molto lontano e scomodo da arrivarci per la mancanza di mezzi pubblici) arrivata per miracolo al 4° Piano del Tribunale e fatta un'altra fila,il Magistrato non aveva firmato il permesso per la mancanza di un timbro su un documento regolarmante firmato. 
...



Pensierino. Le regole per i disgraziati sono inflessibili !

1 commento:

I commenti non sono moderati. Si confida nei lettori che vogliono lasciare una traccia del loro passaggio.