giovedì 22 gennaio 2009

da Poesie di Milo de Angelis - L'immunità avara (frammento)

....si fallisce sempre
a un soffio dalla sintesi, perché
conta solo chi è vivo ma non lo dice
chi comincia, incoerente, un miracolo
e poi lo offre, senza nome, svestito e penetrato.

Commento. La sintesi è tiranna, cerca di rimpicciolire la realtà per poterla mettere in tasca, per dominarla, per capirla (forse), per eliminare il superfluo/fastidioso. Forse è meglio fallire e non raggiungere mai la sintesi, meglio vivere le proprie incoerenze senza pensare ad un inutile peccato, offrire (a chi le vuole) cose senza nome, nude nella loro semplicità e per questo (meglio di ogni altra cosa) comprese.

2 commenti:

  1. Epure più invecchio, più la sintesi diventa un imperativo per me. Quasi categorico....

    RispondiElimina
  2. Più che la sintesi ,mi pare di cercare la semplicità (facendo a volte giri tortuosissimi-:))

    RispondiElimina

I commenti non sono moderati. Si confida nei lettori che vogliono lasciare una traccia del loro passaggio.