giovedì 28 agosto 2008

Sebastian o della pacata malinconia


Il mio personaggio preferito del film Blade runner è J.F. Sebastian (interpretato da William Sanderson), un progettista genetico con la faccia da bambino un po' invecchiato che viene coinvolto dal replicante Roy Batty (Rutger Hauer) nella ricerca del codice che permetterà di posticipare la sua imminente fine. Tutti i replicanti [compresa Rachael (Sean Young) che diventerà la compagna di Deckard, il poliziotto alla caccia di Roy] hanno infatti una data di scadenza.
Sebastian è un personaggio geniale, pacatamente melanconico ed un po' malaticcio (ha la sindrome di Matusalemme) che viene schiacciato nella folle battaglia ingaggiata dal poliziotto Deckard (Harrison Ford) per contrastare i progetti di Roy Batty. Infatti Sebastian viene facilmente abbindolato da Pris (Daryl Hannah), compagna di Roy, che penetra nella sua casa carpendo le sue confidenze. Finisce poi ammazzato quando svelerà a Roy chi può conoscere i segreti del loro codice.
La casa di Sebastian è popolata dalle sue geniali creazioni genetiche (pupazzi,nani, animali) che rivelano un mondo onirico un po' fanciullesco. Queste sue creature, che definisce giocattoli non a caso, sono l'unica compagnia nella grande casa che abita.


Alcune frasi dal film

Pris - E abiti in questo edificio solo solo ?
Sebastian - Si, ora qui c'è una bella solitudine. Non c'è crisi degli alloggi qui. C'è un sacco di posto per chiunque.
...
Pris - Quanti anni hai?
Sebastian - 25
Pris - Hai qualche male?
Sebastian - Sindrome di Matusalemme.
Pris - Che cos'è?
Sebastian - Le mie ghiandole stanno invecchiando troppo presto
Pris - Perché stai sulla terra...
Sebastian - Si mi hanno scartato alla visita...Comunque non mi dispiace
Pris - Mi piaci, così come sei

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non sono moderati. Si confida nei lettori che vogliono lasciare una traccia del loro passaggio.