martedì 24 marzo 2009

Dialoghi al supermercato

La commessa si avvicina a mia mamma. La vedo con la coda dell'occhio mentre mi dirigo con passo svelto verso il reparto biscotti. Prendo Oro Saiwa e Rigoli in pacco famiglia e torno verso il carrello. Sento la commessa che dice.
- Sa signora, questa notte mi è morto il cane. Ero tanto affezzionata alui. Era il cane di mia mamma e gli ho sempre voluto bene.
Mia mamma sorride. Anch'io sorrido.
- Mi faceva compagnia. Io sono sola e mio padre e mia mamma non ci sono più e adesso anche il cane.
Mia mamma sorride e le dice
- Ti faceva compagnia
E lei
- E si sa signora ho solo una cugina a Varese che non vedo mai e il cane...
Toglie un portafoglio dalla tasca del grembiule, è uno di quelli di stoffa, tutti colorati, che piacciono ai bambini.
- Vede la foto del cane la porto sempre con me con quella di mia mamma e di mio papà...
La mostra. Le dico che era un bel cane. Sorride. Ritira il suo portafoglio.
- Adesso ne prendo un altro di cane, così mi fa compagnia un po'
- E si, i cani fanno compagnia
Ci allontaniamo col nostro carrello pieno di spesa verso le casse del supermercato.

3 commenti:

  1. Quello che mi chiedo dal dicembre scorso è come si può riuscire a prenderne un altro, se si sono passati anni e anni in reciproca, dolce compagnia con lo stesso cane. Vorrei avere un cane, ma mi sembra di offendere la mia cagnolina che non c'è più e che ha condiviso tanto con me.

    RispondiElimina
  2. @Lara. I legami tra persone sono misteriosi, ma tra noi e gli (altri) animali lo sono ancora di più -:)

    RispondiElimina
  3. Per non parlare dei legami tra noi qui...

    RispondiElimina

I commenti non sono moderati. Si confida nei lettori che vogliono lasciare una traccia del loro passaggio.